Vai al contenuto

Prevenzione e controllo delle infezioni correlate all'assistenza

Le infezioni correlate all’assistenza costituiscono uno dei principali temi che devono essere costantemente affrontati per garantire la sicurezza e la qualità delle cure. La Rete Cure Sicure ha avviato da molti anni un programma per la sorveglianza, il controllo e la prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza con l’obiettivo di uniformare e condividere strumenti comuni in tutta la regione.

Igiene delle mani

L'igiene delle mani è una pratica assistenziale fondamentale per prevenire la trasmissione delle infezioni ed è senza dubbio la più importante misura preventiva in quanto combina efficacia, semplicità e costi ridotti di applicazione. Gli Enti SSR e le Case di Cura convenzionate mettono in atto attività di promozione dell'igiene delle mani e ne sorvegliano l'adesione. Partecipano inoltre alle campagne internazionali promosse annualmente dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (SAVE LIVES: Clean Your Hands).

Sorveglianza regionale delle infezioni correlate all'assistenza

  • Studi di prevalenza delle infezioni correlate all'assistenza:

    • Ospedali per acuti: la "point prevalence survey" è un'indagine di prevalenza delle infezioni correlate all’assistenza e dell’uso degli antibiotici promossa dall’European centre for disease prevention and control (ECDC) introdotta a livello europeo nel 2011-12. La Rete Cure Sicure utilizza il protocollo ECDC standardizzato e validato a livello internazionale ogni due anni, per monitorare i progressi dei programmi regionali. La sorveglianza, estesa a tutte le strutture per acuti pubbliche e Case di Cura convezionate, ha mostrato un significativo trend di diminuzione della prevalenza di infezione correlate all'assistenza. I risultati delle rilevazioni posizionano il Friuli Venezia Giulia nella media europea con una prevalenza inferiore rispetto al valore medio nazionale.

    • Strutture territoriali: l'"healthcare-associated infections and antimicrobial use in European long-term care facilities (HALT)" è uno studio di prevalenza delle infezioni correlate all’assistenza promosso, a partire dal 2010, dall’European centre for disease prevention and control (ECDC). I risultati delle rilevazioni riguardano un campione di strutture regionali che comprende sia RSA che case di riposo.

  • Studi di incidenza sulle infezioni del sito chirurgico:

  • Questi studi monitorano la comparsa delle infezioni del sito chirurgico anche nella fase post-dimissione. Dal 2019 la Rete Cure Sicure ha sviluppato un protocollo comune di sorveglianza che prevede la raccolta annuale dei dati per un periodo minimo condiviso di osservazione (3 mesi) e che include cinque categorie di interventi di chirurgia generale.

Sorveglianza dei microrganismi sentinella

Alcuni microrganismi vengono definiti sentinella quando presentano un'elevata trasmissibilità nel contesto assistenziale o uno specifico profilo di multiantibiotico-resistenza o entrambe le caratteristiche. La sorveglianza diventa pertanto uno strumento fondamentale per prevenirne la diffusione e ridurre il rischio di epidemie. Per questi motivi la Rete Cure Sicure ha realizzato un documento che fornisce indicazioni operative e standard di riferimento comuni.

Bundle per la prevenzione delle infezioni correlate all'assistenza

Un bundle è definito come un insieme limitato di pratiche basate sulle evidenze scientifiche che, applicate congiuntamente e in modo adeguato, migliorano la qualità e l'esito dei processi con un effetto maggiore di quello che le stesse determinerebbero se fossero attuate separatamente. Si tratta quindi di una serie di poche azioni che, se applicate in maniera congiunta e corretta, abbattono il rischio di insorgenza di infezioni correlate all'assistenza. La Rete Cure Sicure, a partire del 2011, ha introdotto questi strumenti ed ne ha misurato l'adesione e l’impatto sull'insorgenza delle infezioni correlate all'assistenza. Tutte le pratiche  adottate negli Enti SSR e nelle Case di Cura convenzionate sono contenute nel documento Bundle per la prevenzione delle infezioni correlate all'assistenza.

Antibiotico-profilassi peri-operatoria

L'applicazione della corretta antibiotico-profilassi peri-operatoria, associata ad un buona tecnica chirurgica e all’applicazione delle corrette misure igienico-sanitarie, costituisce uno dei fondamenti per abbattere il rischio di infezioni del sito chirurgico. L'adesione efficace a questa pratica prevede la somministrazione, ove previsto, al paziente dell'antibiotico corretto, alla dose stabilita, con la giusta tempistica ed evitando di prolungarla oltre la durata dell'intervento (tranne che in specifici casi). Per tutte queste motivazioni in ogni Ente SSR/Casa di Cura convenzionata, la Rete Cure Sicure monitora semestralmente la corretta adesione al protocollo.

 

Il Materiale informativo per i cittadini può essere scaricato in versione .pdf dalla pagina dedicata del sito.

Documenti tecnici per i professionisti sanitari e i Dati e indicatori sono disponibili nelle pagine dedicate del sito.

Pubblicato il 17/7/2019
Ultima modifica 7/7/2020