Vai al contenuto

Promozione delle buone pratiche English

Lo scopo di una buona pratica è quello di migliorare la sicurezza del paziente. Una buona pratica può essere definita come una attività, procedura o comportamento che riguarda i percorsi assistenziali e si basa su standard di qualità e sicurezza. Questi standard devono originare o da evidenze della letteratura scientifica o dall'esperienza delle organizzazioni sanitarie.

La Regione Friuli Venezia Giulia ha sostenuto, nelle strutture della Rete Cure Sicure FVG, lo sviluppo di buone pratiche e la loro condivisione, passaggio necessario per la diffusione della cultura della sicurezza: una buona pratica applicata in una struttura infatti  può essere adattata e messa a regime con efficacia anche in altri contesti.

Dal 2013 annualmente alcune di queste buone pratiche vengono presentate durante la “Giornata regionale della sicurezza e qualità delle cure” che rappresenta un momento di condivisione delle attività riguardanti la sicurezza e la qualità delle cure tra professionisti sanitari, cittadini e stakeholder.

Gli Enti SSR e le Case di Cura private accreditate convenzionate del Friuli Venezia Giulia condividono le loro esperienze a livello nazionale nel database delle buone pratiche gestito dell'Agenzia Nazionale per i servizi sanitari Regionali (AGENAS); inoltre alcune di queste confluiscono in un database europeo gestito dall'European Union Network for Patient Safety and Quality of Care (PaSQ).

Pubblicato il 4/12/2017
Ultima modifica 14/2/2019