Vai al contenuto

Coronavirus: informazioni importanti per chi rientra in Italia

Per contenere e gestire l'emergenza epidemiologica da Covid-19 vi è l'obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per tutte le persone alle quali è stato consentito l’ingresso in Italia da alcuni Stati o Paesi esteri.
A tale scopo, l'Ordinanza del Ministero della salute del 12 agosto 2020 prevede che chiunque rientri da Croazia, Grecia, Malta o Spagna ha l'obbligo di comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria di residenza/dimora.

Dovrà quindi:

  • presentare l’attestazionedi un test molecolare o antigenico effettuato per mezzo di tampone, e risultato negativo al massimo nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli

OPPURE, IN ALTERNATIVA

  • sottoporsi ad un test molecolare o antigenico mediante tampone entro 48 ore dall’ingresso in Italia presso l’azienda sanitaria locale di riferimento , oppure al momento dell’arrivo nel luogo di confine ove possibile

DATI DA COMUNICARE ALL'AZIENDA SANITARIA PER L'ISOLAMENTO FIDUCIARIO E LA SORVEGLIANZA SANITARIA (via email)

  1. Nome
  2. Cognome
  3. Data e luogo di nascita
  4. Indirizzo di residenza
  5. Indirizzo di quarantena
  6. Numero di telefono
  7. Indirizzo di posta elettronica
  8. Paese estero dirientro
  9. Data di arrivo in Italia
  10. Motivo del viaggio
  11. Percorso di rientro in Italia

CONTATTI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE
 

ASU FRIULI CENTRALE

  • Udine
    0432 553264 (dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 14:00)
    covid19.prevenzione@asufc.sanita.fvg.ii
  • Gemona del Friuli
    0432 989500 (dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 14:00)
    segr.dip@asufc.sanita.fvg.it
  • Latisana/Palmanova
    0432 529932 - 0432 921835 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.00)
    infettive.bassafriulana@asufc.sanita.fvg.it

ASU GIULIANO ISONTINA

  • Gorizia
    0481 592836 – 0481 592874 infettive.profilassi@asugi.sanita.fvg.it
  • Trieste
    040 3997492 – 040 3997490 profilassi.dip@asugi.sanita.fvg.it

AS FRIULI OCCIDENTALE

  • Pordenone
    0434 369952
    covid19.segnalazioni@asfo.sanita.fvg.it

In attesa di sottoporsi al test le persone devono rimanere in isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora e in seguito fino alla comunicazione del risultato in base alle disposizioni del Dipartimento di Prevenzione. Durante l’isolamento domiciliare le persone devono sempre:

  1. non avere nessun contatto sociale
  2. restare a casa
  3. essere sempre raggiungibili telefonicamente
  4. avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta e l'operatore di sanità pubblica dell’insorgenza di sintomi ( tosse, mal di gola, raffreddore, perdita del gusto/olfatto, difficoltà di respiro); in caso di sintomi è obbligatorio indoss are la mascherina chirurgica e allontanarsi da eventuali conviventi, rimanere nella propria stanza con la porta chiusa arieggiando l’ambiente, in attesa del trasferimento in ospedale o centro di isolamento, se necessario

Restano valide le disposizioni di cui al DPCM 7 agosto 2020 pertanto sono vietati l’ingresso e il transito in Italia delle persone provenienti dai seguenti paesi:

  • Colombia (a decorrere dal 13 agosto 2020)
  • Bosnia Erzegovina
  • Kosovo
  • Macedonia del Nord
  • Moldova
  • Montenegro
  • Serbia
  • Bangladesh
  • Armenia
  • Bahrein
  • Brasile
  • Cile
  • Kuwait
  • Oman
  • Panama
  • Perù
  • Repubblica Dominicana

Tale disposizione non si applica al personale viaggiante e agli equipaggi dei mezzi di trasporto che entrano in Italia per lavoro da Bosnia Erzego vina, Kosovo Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia alle condizioni che il transito sia di breve durata (permanenza massima di 120 ore o di transito in 36 ore permane l’obbligo di segnalare l’ingresso in Italia).

Pubblicato il 17/8/2020
Ultima modifica 17/8/2020