Vai al contenuto

Vaccinazione per Covid-19: al via la Webapp che consente ai cittadini di prenotare le prime dosi via internet

La piattaforma informatica sviluppata da Insiel su indicazione della Regione Friuli Venezia Giulia

Dal 13 aprile i cittadini del Friuli Venezia Giulia possono prenotare le prime dosi di vaccino, limitatamente alle categorie e fasce d'età indicate attualmente dal piano del Commissario straordinario Francesco Paolo Feruglio, anche attraverso internet e, in particolare, utilizzando una web app di facile uso da tutti i dispositivi mobili e dai personal computer, digitando sul browser (il programma per navigare in rete) l'indirizzo web https://vaccinazioni-anticovid19.sanita.fvg.it.

Il nuovo strumento si affianca a quelli già utilizzati in questi mesi di campagna vaccinale: il Call center regionale (0434 223522, dal lunedì al venerdì dalle 07:00 alle 19:00 e il sabato dalle 08:00 alle 14:00), i CUP delle Aziende Sanitarie e le Farmacie abilitate.

L'accesso alla Webapp, possibile 24 ore al giorno 7 giorni a settimana, può avvenire o tramite lo Spid oppure attraverso l'inserimento del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, sarà poi richiesto un numero di cellulare al quale verrà inviato un codice di conferma per la prenotazione della vaccinazione. Il servizio consente la prenotazione sia per sé stessi sia per altre persone e, una volta indicata la fascia d'età/categoria di appartenenza, permette di scegliere se dare priorità alla disponibilità, fissando quindi la prima somministrazione disponibile indipendentemente da dove essa avverrà, oppure alla sede dove effettuare la vaccinazione.

Una volta effettuata la prenotazione il sistema invierà all'utente un promemoria stampabile e darà la possibilità di scaricare i moduli per la privacy e l'anamnesi che dovranno essere consegnati il giorno della somministrazione del vaccino. In caso di necessità sarà anche possibile annullare la prenotazione ed effettuarne un'altra.

Il sistema creerà inoltre, nei momenti di maggiore afflusso di utenti, una coda virtuale per la prenotazione della vaccinazione, di modo da evitare problemi collegati al congestionamento della rete internet.

Come ha spiegato il governatore Fedriga, il ricorso alla Webapp "rappresenta un importante cambiamento delle modalità d'approccio della pubblica amministrazione nei confronti dei cittadini, perché mette al centro dell'attenzione l'utente. Usabilità e semplicità sono stati elementi alla base del successo dei colossi dell'informatica moderna e noi abbiamo voluto guardare a quelle esperienze sviluppando strumenti semplici e intuitivi per i cittadini".

Pubblicato il 14/4/2021
Ultima modifica 14/4/2021